CasentinoNotizie

"Votiamo no al referendum che taglia democrazia e rappresentanza"

Mariella Maglioni e Marzio Carletti, sono candidati casentinesi della lista Toscana a Sinistra che presenta Tommaso Fattori alla presidenza della Toscana

I candidati casentinesi al consiglio regionale della Regione Toscana per la Lista Toscana a Sinistra, Mariella Maglioni e Marzio Carletti, hanno voluto pubblicamente prendere posizione rispetto al voto che esprimeranno al referendum confermativo della modifica costituzionale che prevede una riduzione del 35% del numero dei parlamentari. Il loro voto sarà un convinto no, per bloccare una modifica imposta da partiti e gruppi dirigenti che vorrebbero indebolire la centralità del Parlamento.

Entrando più nel merito delle ragioni che spingono i candidati di Toscana a Sinistra a esprimersi per il no questo ha dichiarato Mariella Maglioni:

«Voto no al referendum sul taglio dei parlamentari perché la democrazia si basa sulla rappresentanza e per migliorarla non posso diminuire il numero dei parlamentari, cosa che danneggerebbe i cittadini, soprattutto quelli che non hanno voce e hanno meno risorse e meno potere.  Occorre semmai eliminare privilegi, ridurre compensi, vigilare sull’onestà degli eletti e dei loro comportamenti, ma soprattutto reclutare donne e uomini “al di sopra di ogni sospetto” e non i soliti candidati dei partiti che lavorano ai propri interessi economici e di potere. È la società civile che deve candidare i politici come possibili rappresentanti e non i partiti con le loro logiche utilitaristiche. La politica si fa al servizio delle persone e del bene comune».

Riprendendo una parte delle riflessioni sopra presentate Marzio Carletti ha voluto sottolineare come, l'aspetto più demagogico e populista sbandierato dai promotori della modifica costituzionale, potrebbe essere raggiunto in ben altro modo senza intaccare l'equilibrio di un'istituzione che è alla base del nostro sistema democratico. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Propongono una modifica per risparmiare soldi?  Se questo fosse lo scopo, tagliamo i privilegi e le prebende.  Cosi è pura demagogia. Si limita la democrazia, si riduce la rappresentanza, in specie delle piccole forze. E allora  no  e  no»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuola nel caos, annullate le graduatorie dei docenti precari. Lunedì molte cattedre resteranno vuote

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • "Positivo al Covid e dimenticato in una stanza del pronto soccorso di Siena", la storia di un giovane padre aretino

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Ubi in Intesa e filiali aretine a Bper, poi il dubbio Mps. Cosa ne sarà degli sportelli della città?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento