CasentinoNotizie

Buoni spesa, ecco come fare domanda presso il comune di Subbiano

Il sindaco Mattesini: "Verificheremo che non ci siano dichiarazioni mendaci"

Il Comune di Subbiano ha ricevuta dallo Stato 40mila euro da destinare alle famiglie  che ne abbiano necessità, Si tratta di misure urgenti di solidarietà alimentare.  

“Al Comune di Subbiano è tutto pronto per presentare la richiesta per i buoni spesa - spiega sindaco Ilaria Mattesini -. Il modulo per la richiesta,  con autocertificazione è già a disposizione sul sito del Comune di Subbiano www.comune.subbiano.ar.it in formato editabile. E' necessario inviarlo compilato e firmato, con documento di identità, all'indirizzo email ordinaria protocollo@comune.subbiano.ar.it o se si preferisce tramite pec a c.subbiano@postacert.toscana.it".

E' stata anche attivata una linea telefonica: per informazioni è possibile chiamare i numeri dei servizi sociali 0575421745 o 0575421737, nell’orario di ufficio dalle 8 alle 14,00, il sabato dalle 8 alle 12, in caso di impossibilità il modulo può essere ritirato e poi consegnato a mano, previo appuntamento telefonico al 0575/421723 presso il comune di Subbiano, via Verdi 9; nell’impossibilità di recarsi presso il Comune occorre sempre telefonare allo 0575/421723 al fine di organizzare la consegna ed il ritiro a domicilio della domanda.

La richiesta del buono spesa deve essere presentata al Comune di Subbiano entro le ore 14 di mercoledì 8 aprile 2020.

"In via prioritaria gli aiuti in questione saranno indirizzati a nuclei familiari che in questo periodo si trovano in difficoltà per motivi legati alla mancanza di lavoro e non hanno liquidità per fare la spesa - spiega Mattesini - , comunque anche chi riceve un sussidio di provenienza statale, regionale  o comunale può presentare la richiesta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le somme sono state devolute dallo Stato per l’emergenza in atto, quindi prima si erogano e prima evitiamo il disagio, quindi  la valutazione delle autocertificazioni sarà fatta velocemente, ma con un controllo che comunque sarà eseguito e quindi se l’autocertificazione sarà mendace, falsa, non mancheremo di procedere con le denunce penali” 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

  • Schianto frontale e strada chiusa: 4 feriti, di cui tre ragazzi. Grave una 42enne

  • Tutti i sindaci di Arezzo dal 1946 ad oggi

  • Elezioni Arezzo, affluenza ore 23: alle comunali è del 47,26%. Regionali e referendum: i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento