CasentinoNotizie

Cartiere Carrara di Pratovecchio-Stia, la Regione incontrerà l’azienda 

L’incontro era stato richiesto dai sindacati preoccupati per l’annuncio dell’azienda che vorrebbe rescindere i contratti con la cooperativa Idea, da cui dipendono circa 20 lavoratori e con la società di lavoro interinale che ne impiega un’altra ventina

Un incontro con i vertici della società Cartiere Carrara di Pratovecchio Stia per chiedere di sospendere l’annunciata rescissione dei contratti che comporterebbe la perdita del posto di lavoro per circa 40 lavoratori. Questa la decisione presa al termine dell’incontro convocato oggi in video conferenza dal consigliere per il lavoro del presidente Gianfranco Simoncini, al quale hanno partecipato le organizzazioni sindacali e l’assessore Vincenzo Ceccarelli, che aveva seguito la vicenda della cartiera casentinese fin da quando era presidente della Provincia di Arezzo. L’incontro era stato richiesto dai sindacati preoccupati per l’annuncio dell’azienda che, in conseguenza delle difficoltà legate all’emergenza Covid, vorrebbe rescindere i contratti con la cooperativa Idea, da cui dipendono circa 20 lavoratori e con la società di lavoro interinale che ne impiega un’altra ventina. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le organizzazioni sindacali chiedono inoltre di avere certezze sul piano industriale della cartiera che, prima dell’emergenza epidemiologica, aveva  preannunciato investimenti per circa 5 milioni di euro per la produzione di carta da utilizzare per confezionare prodotti finiti. E’ proprio per verificare come si intende muoversi per il futuro, ovvero con quali prospettive sul piano industriale e sugli investimenti,  che la Regione chiederà all’azienda, nel corso dell’incontro, il mantenimento dei contratti in essere per consentire ai lavoratori di fare ricorso agli ammortizzatori sociali ordinari, una volta esauriti quelli per l’emergenza Covid. Ciò renderebbe possibile la gestione socialmente responsabile di una fase di crisi che potrebbe rivelarsi temporanea e destinata a regredire una volta superata l’emergenza epidemiologica in corso. Dopo l’incontro con l’azienda il consigliere Simoncini e l’assessore Ceccarelli convocheranno le organizzazioni sindacali per riferire l’esito del confronto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Coronavirus, sei nuovi casi nell'Aretino. Contagiati 19enni di ritorno da una vacanza all'estero

  • I 15 borghi fantasma della Toscana che dovreste visitare

  • Muore in moto a 51 anni: dramma alle porte della provincia di Arezzo. Era in viaggio col figlio

  • Pioggia di bonus in arrivo: sconti sulle cene al ristorante, scarpe, vestiti e arredi

  • Miss Toscana a 17 anni, il teatro Petrarca, gli affetti. Anna Safroncik: "Vi racconto la mia Arezzo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento