CasentinoNotizie

Conclusi i lavori di Nuove Acque per la distruttualizzazione della rete idrica di Bibbiena 

Nell’ambito dei lavori di sviluppo ed ingegnerizzazione, è stato anche ristrutturato e potenziato il potabilizzatore di Gressa al servizio dell’omonimo abitato e di Poggiolo

 Si sono conclusi a Bibbiena i lavori di Nuove Acque per la riduzione delle perdite idriche in rete. Il gestore aretino ha ultimato anche nel capoluogo del comune del Casentino e nell’acquedotto di Soci l’innovativo sistema della distrettualizzazione, già applicato con successo ad Arezzo. Nell’ambito dei lavori di sviluppo ed ingegnerizzazione, è stato anche ristrutturato e potenziato il potabilizzatore di Gressa al servizio dell’omonimo abitato e di Poggiolo e a seguito dei lavori, in grado di alimentare tutta la zona alta di Bibbiena lungo la Sp di Chiusi della Verna fino al centro storico, a beneficio di circa 500 abitanti.

Oltre che da alcune sorgenti, la fonte che da sempre alimenta l’impianto è composta da due punti di captazione superficiale dal torrente Gressa. L'intervento di ristrutturazione, frutto di un investimento di Nuove Acque di circa 120mila euro, ha permesso l’istallazione di un innovativo sistema di ultrafiltrazione capace di rimuovere completamente e costantemente anche eventuali peculiarità proprie delle acque sorgentizie e superficiali che da sempre alimentano l'impianto, garantendo ulteriormente l'alta qualità della risorsa erogata. 

Relativamente alla distrettualizzazione, Nuove Acque ha suddiviso la rete idrica in 26 “sezioni” nell’acquedotto di Bibbiena “capoluogo” e altre 13 nell’acquedotto di Soci di lunghezza variabile, tra i 2 e i 4 km di media (denominate, appunto, distretti), ognuna dotata di misuratori di portata e di pressione telecontrollate dalla centrale operativa. Oltre ai vantaggi operativi per i tecnici, che in questo modo individuano “da remoto” in tempo reale la zona dove intervenire esattamente, la distrettualizzazione porta benefici anche per gli utenti: i consumi anomali possono essere individuati più velocemente e il ripristino della funzionalità della rete è garantito in poco tempo e senza sprechi eccessivi di perdite idriche nel sottosuolo, oltre a ridurre al minimo i disagi per i cantieri stradali.

“Sono particolarmente soddisfatto di questo risultato arrivato anche a seguito dell’interessamento e il lavoro dell’amministrazione che rappresento” – ha dichiarato Filippo Vagnoli, Sindaco di Bibbiena. “Da un lato l’aver applicato anche a Bibbiena e Soci la cosiddetta distrettualizzazione - ovvero la suddivisione della rete idrica in 26 sezioni nell’acquedotto di Bibbiena e 13 in quello di Soci - rappresenta una grandissima evoluzione nella gestione del sistema idrico, che consente una migliore capacità di monitorare quantità, qualità della risorsa idrica ed eventuali guasti in tempo reale. Un risultato importante anche perché si è arrivati a ristrutturare e potenziare il potabilizzatore di Gressa e quello di Poggiolo, portando benefici a circa 500 famiglie. Ringrazio Nuove Acque per la collaborazione che ci vede impegnati quotidianamente per il futuro del nostro territorio; questo continuo impegno si concretizzerà con il grande progetto dell’acquedotto dal torrente Camaldoli”. 

Nell’ambito dei lavori a Bibbiena, sono stati realizzati anche gli interventi per ottimizzare la pressione con la quale viene distribuita l’acqua in rete, per arrivare fin nelle case dei cittadini. Sono stati apportati importanti miglioramenti al servizio in termini di stabilità e di uniformità dei flussi nell'arco della giornata, eliminando le inutili e dispersive sovrapressioni, in funzione di una erogazione sempre più adeguata alle esigenze delle utenze.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“La distrettualizzazione delle reti è la perfetta applicazione della tecnologia al risparmio idrico” – ha aggiunto Paolo Nannini, Presidente di Nuove Acque. “Proseguiamo sulla strada degli investimenti sul territorio, applicando le migliori innovazioni sia su grandi agglomerati urbani che su piccoli centri abitati, potendo contare sempre sul know how maturato in oltre 20 anni di gestione del servizio idrico in Alto Valdarno. Con la conclusione dei lavori a Bibbiena e Soci offriamo alla popolazione una risorsa di qualità e più generalmente un servizio ottimale per 365 giorni all’anno grazie alle nostre tecnologie di monitoraggio e controllo telematico delle reti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

  • Schianto frontale e strada chiusa: 4 feriti, di cui tre ragazzi. Grave una 42enne

  • Tutti i sindaci di Arezzo dal 1946 ad oggi

  • Elezioni Arezzo, affluenza ore 23: alle comunali è del 47,26%. Regionali e referendum: i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento