CasentinoNotizie

Auto elettriche: due colonnine di ricarica a Bibbiena

Uno smartphone e una carta di credito. Tanto basta per ricaricare l’auto elettrica. Da oggi anche a Bibbiena. Due le colonnine: in via Rignano 17/A e in piazza della Resistenza. Il servizio è di Estra che ha realizzato la APP gratuita...

elettrica_bibbiena_20feb18_a

Uno smartphone e una carta di credito. Tanto basta per ricaricare l’auto elettrica. Da oggi anche a Bibbiena. Due le colonnine: in via Rignano 17/A e in piazza della Resistenza. Il servizio è di Estra che ha realizzato la APP gratuita “e-ricaricati” (disponibile per iOS e Android) che consente, tra l’altro, la ricerca delle stazioni di ricarica su una mappa interattiva, l’attivazione e la gestione della ricarica e il pagamento.

La stazione di ricarica è attiva 24 ore su 24 ed è dotata di 2 prese di tipo 2 a 22 kW (ricarica accelerata). E’ disponibile anche un hot spot wi-fi in modo che il cliente si possa collegare alla rete della stazione, scaricare la APP “e-ricaricati”, registrarsi ed effettuare la ricarica. Non è necessario essere cliente Estra.

Bibbiena, dopo Prato, è il secondo progetto realizzato da Estra. Complessivamente le colonnine attive adesso sono 7, nei prossimi giorni sarà attivato anche il punto di ricarica nella sede aziendale di Siena. Al via anche ulteriori progetti nelle province di Prato e Firenze.

Fino al 31 dicembre il "pieno" sarà gratuito su tutte le stazioni di ricarica.

Stamani la cerimonia di inaugurazione alla presenza dell’Ecomotori Estra Racing Team, con i piloti Nicola Ventura e Guido Guerrini, vincitori del Campionato del mondo per la FIA Electric and New Energies Championship 2017.

"Oggi possiamo dimostrare che energia pulita e difesa dell'ambiente possono essere azioni quotidiane - ha commentato il Sindaco di Bibbiena, Daniele Bernardini. Abbiamo due colonne di ricarica, una nel centro storico e una nel fondovalle e questo grazie alle collaborazione di Estra".

"Questa - ha aggiunto l'Amministratore delegato della società, Alessandro Piazzi - è la nuova frontiera della mobilità. Le auto elettriche stanno registrando uno sviluppo esponenziale negli ultimi anni ed Estra è consapevole che questo è il nuovo orizzonte".

Il Presidente Francesco Macrì ha sottolineato il rapporto dell'azienda con il territorio e, in questo caso, con Bibbiena e il Casentino. Rapporto che aveva ribadito, poche ore prima, con gli studenti dell'istituto professionale Fermi, discutendo delle energie rinnovabili. "Estra crede nella mobilità elettrica - ha sottolineato Macrì . Tanto da sostenere l'impegno di Guido Guerrini e Nicola Venturi di Ecomotori Estra Racing Team che hanno conquistato la Coppa del Mondo Fia Energie Alternative 2017".

Coppa che gli è stata consegnata nel corso della cerimonia di stamani. "Abbiamo vinto il titolo mondiale per il secondo anno consecutivo - ha ricordato il biturgense Guerrini. Estra ci ha sostenuto e questo contributo è stato determinante. La nostra è stata una vittoria legata alle imprese del territorio e per dimostrare, con i rally di regolarità, che le auto elettriche possono avere le stesse performance delle altre auto".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo il primo rapporto nazionale sulla mobilità sostenibile, realizzato da Lorien Consulting in collaborazione con La Nuova Ecologia, un italiano su cinque si affida alla sharing mobility e uno su tre è propenso all’uso dell’auto elettrica. Dal sondaggio risulta che cresce la propensione nei confronti dell’auto elettrica, considerata la forma di alimentazione più sostenibile (33%). Gli italiani si dichiarano decisamente favorevoli (72%) a estendere all’Europa e all’Italia la proposta olandese di vietare la vendita delle auto a benzina o diesel entro il 2025. Il 23% lo è addirittura “molto”. Il 78% afferma di essere disponibile a spendere l’11% in più per un’auto elettrica rispetto a un’auto inquinante. C’è poi un 32% disposto a spendere ancora di più. Il 73% pensa che un costo inferiore della ricarica o incentivi fiscali potrebbero aiutare nell’acquisto dell’auto elettrica. Per il 65% aiuterebbe anche facilitare il rifornimento, con punti di ricarica diffusi e la possibilità di ricaricare la propria auto da casa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

  • Schianto frontale e strada chiusa: 4 feriti, di cui tre ragazzi. Grave una 42enne

  • Tutti i sindaci di Arezzo dal 1946 ad oggi

  • Elezioni Arezzo, affluenza ore 23: alle comunali è del 47,26%. Regionali e referendum: i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento