CasentinoNotizie

Treni roventi lungo la tratta Stia-Sinalunga. I pendolari: "Situazione indecente"

La situazione riguardante le temperature roventi all'interno delle carrozze del "trenino del Casentino" erano già state oggetto di interventi pubblici e denunce

Estate rovente per i pendolari del Casentino che, in concomitanza con i giorni più caldi dell'anno, tornano a segnalare malfunzionamenti e guasti all'interno delle carrozze del treno che collega Stia a Sinalunga.

"E' un'indecenza - scrivono alcuni lettori - stiamo viaggiando in piedi vicino ai finestrini aperti per prendere aria. Abbiamo mandato già da ieri diverse segnalazioni ma ancora oggi ci troviamo in questa situazione. Le temperature all'esterno sono molto alte, ma dentro lo sono ancora di più: da sentirsi male".

La situazione riguardante le temperature roventi all'interno delle carrozze del "trenino del Casentino" erano già state oggetto di interventi pubblici e denunce.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ultima in ordine cronologico, l'accusa del consigliere regionale della Lega, Marco Casucci.

Treni Arezzo-Stia. Casucci all'attacco: “Vagoni senza aria condizionata: è un incubo”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gilet arancioni in piazza, Vasco Rossi rilancia il post di Scanzi: "La farsa ha preso il posto della realtà"

  • Terribile schianto in A1: quattro vittime tra cui due bimbi

  • Non solo in tv: la Crew Dragon sarà visibile anche nei cieli italiani

  • Scontro frontale tra due moto: morto un centauro di 48 anni

  • Buoni postali fruttiferi, 100mila euro riconosciuti a un risparmiatore aretino. Il caso

  • Boscaiolo 47enne muore schiacciato da un albero. E' un incidente sul lavoro

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento