CasentinoNotizie

Dai campi, al laboratorio ecosostenibile: così la "resistenza" del Tortello alla Lastra

Il progetto di Corezzo che tutela la specialità casentinese ammesso ai contributi della Toscana

C'è chi punta al turismo sostenibile o alla valorizzazione dell'ambiente o dei beni culturali del posto. C'è chi pensa all'agricoltura, alla pesca o alla promozione di altre eccellenze enogastronomiche. Tutti investiranno comunque gli utili in servizi ai residenti o per la manutenzione di sentieri, strade, arredi urbani ed altri beni comuni. Un modo, concreto, anche per combattere lo spopolamento dei borghi più isolati. E tra i venticinque progetti di altrettante cooperative di comunità, costituite o da costituire, ammesse a contributo e che la Regione intende finanziare con un milione e quattrocentomila euro, ce ne sono anche due di Arezzo, una in Casentino e una in Valdichiana.

Le 25 coop toscane Coinvolgono otto province su dieci e 23 comuni.

I progetti aretini

Chiusi della Verna - Tutti uniti per il tortello della Lastra, dai campi ai laboratori fino in tavola. A Chiusi della Verna già esiste una cooperativa sociale, che diventando cooperativa di comunità punta al recupero di fondi agricoli dove produrre in modo ecosostenibile le materie prime necessarie a confezionare i tortelli, ma che li vuole anche vendere e promuovere. La struttura polivalente di Corezzo, di proprietà del Comune, ospiterà il laboratorio di produzione.

Cortona-Monte Ginezzo - A Ginezzo si prova a ripartire dalla montagna  per attrarre e trattenere chi dalla montagna vuol fuggire: con la creazione di un manifesto, di un brand della montagna sostenibile e un incubatore di progetti agricoli, culturali o che hanno a che fare con la produzione di energia, sentieri anche, attività didattiche stabili e guide certificate. Il progetto, che sarà portato avanti da una cooperativa di comunità da costituire, si fonda sulla sostenibilità. C'è pure una app che permetterà di vendere più facilmente e ad un mercato più ampio i prodotti della montagna. Bisogni e progetti prioritari da realizzare saranno individuati attraverso un percorso partecipativo che coinvolgerà i residenti.

Potrebbe interessarti

  • Carta d'identità elettronica obbligatoria: ecco come ottenerla

  • Ragno violino, come riconoscerlo e come difendersi dal morso

  • Lo zenzero fa bene, ma non sempre: quando e perché non va consumato

  • I 5 errori da evitare quando si arreda casa

I più letti della settimana

  • Sagre e feste paesane: un calendario completo per non perderne nessuna

  • Carta d'identità elettronica obbligatoria: ecco come ottenerla

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Va a sbattere contro un muro: soccorso con Pegaso

  • Schianto all'alba in Valdichiana. Due feriti, uno è in gravi condizioni

  • Ragno violino, come riconoscerlo e come difendersi dal morso

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento