CasentinoNotizie

Due ragazzi scoperti con un tesoro di profumi Dior, Bulgari e Chanel contraffatti

Sequestrate 61 confezioni delle più note maison di moda. Denunciati un 19enne e un 29enne per commercio di articoli contraffatti e ricettazione

Ieri pomeriggio i carabinieri della stazione di Talla hanno denunciato due giovani italiani, 29 e 19 anni, originari di Napoli, per commercio di profumi contraffatti e ricettazione.

I due, la cui auto era stata già segnalata come sospetta da alcuni cittadini, sono stati intercettati in via Cesare Battisti. Una volta identificati e verificata a loro carico l’esistenza di precedenti di polizia specifici per truffa e commercio di prodotti contraffatti, i carabinieri hanno deciso di effettuare la perquisizione dell’auto su cui viaggiavano, trovando all'interno 61 confezioni di profumi contraffatti, da uomo e da donna, riproducenti i marchi delle più note maison di moda, tra cui Bulgari, Dior e Chanel. Ingente il valore dei prodotti falsi che avrebbero potuto essere immessi in commercio.

A carico dei due è quindi scattata la denuncia in stato di libertà e la proposta del foglio di via obbligatorio dal comune di Talla.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I carabinieri stanno verificando la commissione nella zona di eventuali truffe a danno di esercizi commerciali e di privati cittadini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tremendo schianto in autostrada: muore a 33 anni

  • "Smettetela di potare gli olivi". Ghinelli duro: "Faremo i controlli". Oggi 3 multe per le "giratine"

  • La mamma in ospedale e la nonna vittima del Coronavirus: due fratellini restano soli in casa

  • Inseguimento in zona Tortaia: i carabinieri fermano un 20enne, aveva preso la moto per farsi un giro

  • "Se porti la mascherina ti guardano e ridono". Ilaria dall'Olanda racconta il Coronavirus: "Abbiamo avviato una raccolta fondi"

  • Coronavirus, Ghinelli: "Oggi era atteso il picco dei contagi, invece siamo a zero". Stop ai droni per i controlli

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento