CasentinoNotizie

Furti nelle case: controlli intensificati. "I cittadini non devono sentirsi abbandonati"

La polizia municipale dell’Unione dei Comuni Montani del Casentino intensifica l’attività di monitoraggio del territorio: “Vogliamo far percepire ai cittadini la nostra presenza è necessario che non si sentano soli”

In seguito alla concentrazione di furti denunciati nell’alto Casentino nelle ultime settimane, il corpo di polizia municipale dell’Unione dei Comuni Montani del Casentino ha aumentato i controlli e alzato l’attenzione, sollecitando la collaborazione dei cittadini per eventuali segnalazioni.

“E’ importante che la gente non esiti ad offrire collaborazione nel contrasto alla criminalità – ha ricordato il vice comandante Giancarlo Paggetti – vorrei ricordare che ogni contributo e ogni segnalazione fatta alla centrale operativa, aperta ogni giorno dalle 7:30 alle 19:30, anche se può sembrare ininfluente, può rivelarsi fondamentale sia per la prevenzione dei reati che per la repressione e l’individuazione dei responsabili”.

Il sistema di videosorveglianza gestito dalla municipale è al lavoro per individuare e controllare le recenti segnalazioni e già in passato si è rivelata uno strumento utile alla repressione di alcuni reati.

“Quello che stiamo realizzando è un nuovo piano di controllo, dinamico, pro-attivo e di confronto con i cittadini nella speranza che venga nuovamente incrementata la percezione di sicurezza - ha dichiarato il comandante Marco Tognarini - la sicurezza urbana del resto è una necessità percepita da tutta la comunità e proprio per questo abbiamo innalzato i controlli del territorio, garantendo una maggiore tutela che incide sulla qualità della vita e sulla convivenza civile”.

Anche il presidente dell’Unione dei Comuni Montani Remo Ricci ha voluto rassicurare i cittadini: “E’ importante che la comunità in questi momenti non si senta sola, capisco il senso di smarrimento di chi si vede violata la propria residenza e di chi ancor peggio si trova faccia a faccia con dei ladri e proprio per questo voglio far sentire alla comunità la nostra presenza e il nostro lavoro di monitoraggio e controllo – ha dichiarato – mi ero promesso di migliorare la sicurezza e il controllo del territorio e voglio rispettare il mio impegno. Purtroppo non è sempre è facile individuare i responsabili di certi atti criminali, ma quello che possiamo fare è una campagna di collaborazione che, anche grazie alle partecipazione dei cittadini, disincentivi i comportamenti illegali”.

Potrebbe interessarti

  • Acqua e detersivo non bastano, come pulire la lavastoviglie

  • Zanzare, il Comune di Arezzo disinfesta: le precauzioni

  • Formiche, i rimedi naturali e non per allontanarle

  • 26 giugno 1288 | La disfatta senese alle Giostre del Toppo

I più letti della settimana

  • Trovato morto in un dirupo senza vestiti

  • Sagre e feste paesane: un calendario completo per non perderne nessuna

  • Si ribaltano con l'auto: incidente lungo le strade dell'Aretino. Giovane incastrata tra le lamiere

  • Chiusi dopo il caso del "tonno in ascensore". I titolari del ristorante: "Ci scusiamo, dateci fiducia"

  • Giostra, Porta del Foro torna a ruggire: dopo 12 anni porta a casa la lancia

  • È Giostra, alle 21,15 la decisione. Sopralluogo del quartieri sulla lizza - LIVE

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento