CasentinoNotizie

Un cortometraggio sul Parco delle Foreste casentinesi vince un premio al "Festival cinematografico" di Bergamo

Il film di Marco Civinelli è stato premiato come miglior cortometraggio italiano

Si è svolto dall’11 al 15 novembre a Bergamo il "Festival cinematografico delle foreste".

Dopo il successo del 2018 nell’ambito del World Forum on Urban Forests (Mantova, 2018), l’associazione Montagna Italia con ERSAF (Ente Regionale lombarda per i Servizi all’Agricoltura e alle Foreste) ha deciso di portare a Bergamo la sua seconda edizione, l’unico evento europeo che affronta, attraverso il cinema, i grandi problemi ambientali.

Il festival ambisce a diventare negli anni un punto di riferimento internazionale per questa tematica. Valorizzazione, promozione turistica, conoscenza delle esperienze culturali e non, che le foreste sono in grado di offrire: sono questi gli obiettivi principali a cui il progetto aspira.
Sono ottanta i film giunti in selezione, 25 le opere scelte dalla giuria e proiettate durante le varie serate al cinema San Marco di Bergamo, otto le nazioni del mondo da cui provengono le opere: Italia, Spagna, Gran Bretagna, Portogallo, Ecuador, Paraguay, Perù e Madagascar.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il premio come “Miglior cortometraggio Italiano” è andato al film “Le meravigliose foreste vetuste di Sasso Fratino e del parco nazionale delle Foreste casentinesi” del regista Marco Civinelli, prodotto e coordinato dall’area protetta con la collaborazione del reparto biodiversità dei carabinieri forestali di Pratovecchio. La giuria ha apprezzato la qualità delle immagini proposte accompagnate dai suoni delle foreste. Era presente, oltre al regista, anche Nevio Agostini, responsabile del servizio promozione, conservazione, ricerca e divulgazione della natura del parco.

Le faggete vetuste e la riserva integrale di Sasso Fratino sono entrate a far parte del patrimonio mondiale Unesco e si tratta di una delle foreste più antiche dell’emisfero nord.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Telefonate con offese e insulti omofobi dopo la partecipazione a 4 Ristoranti": il racconto di Mariano

  • Scocca l'ora di Arezzo a 4 Ristoranti: tutto quello che c'è da sapere sulla puntata

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Schianto in moto, muore a 39 anni Thomas Lorenzetti

  • La notte di 4 Ristoranti, Borghese: "Arezzo bellissima. La sua cucina? Forte e decisa, come i suoi abitanti"

  • Insetti in casa: scutigera, perché conviene non ucciderla

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento