CasentinoNotizie

Vende auto online, prende i soldi ma nessuna vettura viene consegnata: rivenditore denunciato

La vittima del raggiro scoperto dai Carabinieri di Bibbiena è stata una signora del Casentino.

Aveva acquisatato un'auto on line a un prezzo vantaggioso. Una vettura di pregio, vera occasione. O almeno così credeva. Invece era caduta in un truffa. La vittima è una signora casentinese, che dopo aver letto un annuncio particolarmente allettante su un sito di vendite molto conosciuto, ha contattato il rivenditore che ha una concessionaria a Vicenza. 

Si sono accordati e la donna è andata in Veneto per visionare l'auto e valutare l'acquisto. La vettura aveva tutti i requisiti richiesti e così la donna ha deciso di acquistarla concordando di bloccare l’acquisto con un bonifico bancario di 1.450 euro e riservandosi di effettuare il saldo, a mezzo di assegno bancario pari ad euro 13mila che è stato poi consegnato al rivenditore.

Nonostante il rispetto degli accordi, però, l’auto non è stata mai consegnata. Così la donna, dopo aver preso atto di essere stata raggirata, ha deciso di denunciare ai carabinieri della Stazione di Bibbiena l'intera vicenda. 

I militari, dopo vari accertamenti, hanno proceduto alla denuncia del rivenditore, un 60enne di Vicenza.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Telefonate con offese e insulti omofobi dopo la partecipazione a 4 Ristoranti": il racconto di Mariano

  • Schianto in moto, muore a 39 anni Thomas Lorenzetti

  • Insetti in casa: scutigera, perché conviene non ucciderla

  • Morto durante un giro in moto: l'amico Gamurrini ha tentato di salvarlo. Agnelli: "Sconvolti"

  • Spunta una "spada nella roccia" in provincia di Arezzo

  • Esami di guida, ipotesi rivoluzione: candidato solo in auto senza esaminatore né istruttore. Protestano le autoscuole

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento