CasentinoNotizie

Il sindaco Vagnoli a Bruxelles per il "Panno del Casentino"

Il primo cittadino di Bibbiena insieme ad altri colleghi per la vestizione di arancio Casentino del Manneken Pis

Filippo Vagnoli insieme ad altri sindaci e amministratori del Casentino e della Valtiberina, è a Bruxelles per la vestizione di arancio Casentino del Manneken Pis, il bimbo simbolo della città sede del Parlamento europeo. Dopo il 2008 e il 2014, il Manneken Pis oggi torna ad indossare l’abito-bandiera della nostra vallata. Promotrice dell’iniziativa è l’associazione “Amici del Ricciolo” che da tempo ha attivato contatti con Bruxelles per rinnovare la vestizione della particolare statua del bambino. 

Quest’anno in occasione della vestizione, verrà donata alla EASME (Agenzia Esecutiva per le PMI) una bandiera con il logo del Programma Life in Panno Casentino, la bandiera è stata realizzata dai ragazzi del Liceo Artistico “G. Giovagnoli” di Sansepolcro nell’ambito di un progetto PON ( Programma Operativo Nazionale ). 

Ma a Bruxelles i sindaci prenderanno parte ad una riunione informativa nella sede della Commissione Europea. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Vagnoli commenta: “Il Casentino, presente in modo simbolico con l’abito per il Manneken Pis, lo è anche in senso operativo. Come amministrazioni vorremmo non solo muoverci sul fronte della nuova programmazione dei bandi, ma anche portare sui tavoli dell’Unione le problematiche dei nostri territori e far capire che è necessario attivare anche linee di bando appositamente dedicate per ridurre al minimo i gap che ancora affliggono i territori marginali. Resta il fatto che il viaggio a Bruxelles dovrà essere funzionale anche ad una più ampia riflessione della politica interna al Casentino. Ritengo sia arrivato il momento giusto per muoverci unitamente sul fronte di un ufficio per l’Europa che possa lavorare per intercettare risorse da investire nel miglioramento dei servizi, base essenziale per uno sviluppo e soprattutto antidoto al male che ci affligge da tempo, ovvero quello delloe spopolamento di alcune aree”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Calcio in lutto, si è spento Giuseppe Rizza

  • Ambulante scopre e tenta di fermare un ladro: aggredito a pugni in faccia. Malvivente arrestato

  • Coronavirus in due famiglie dell'Aretino, ordinanza di Rossi: "Trasferimenti negli alberghi sanitari o multe"

  • Coronavirus, famiglia contagiata a Piandiscò e altri casi toscani: verso una nuova ordinanza di Rossi

  • Coronavirus, in Toscana 19 nuovi contagi in un giorno: 11 appartengono ad un unico cluster

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento