CasentinoNotizie

"Aiutare si può", il nuovo progetto per sei volontari in servizio civile

Le domande di partecipazione devono essere presentate esclusivamente nella modalità on-line entro e non oltre le ore 14,00 del 10 ottobre 2019

E’ uscito ufficialmente il bando per il servizio civile universale riferito al progetto del comune di Bibbiena “Aiutare si può” nel settore dell’assistenza ad anziani e disabili.  Le domande di partecipazione devono essere presentate esclusivamente nella modalità on-line entro e non oltre le ore 14:00 del 10 ottobre 2019.

Il bando prevede l'impiego di 6 volontari in servizio civile per attività di accompagnamento e compagnia ad anziani e diversamente abili e collaborazione nella gestione delle attività culturali, ricreative, motorie e di socializzazione rivolte agli stessi soggetti. La durata del servizio è di 12 mesi. Ai volontari avviati al servizio civile spetta un assegno mensile di 439,50 euro.

Novità di questo bando è la modalità di presentazione delle domande alla quale i candidati dovranno fare molta attenzione.

Gli aspiranti operatori volontari dovranno, infatti, produrre domanda di partecipazione indirizzata direttamente al comune esclusivamente attraverso la piattaforma DOL raggiungibile tramite pc, tablet e smartphone all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it.

Per accedere ai servizi di compilazione e presentazione della domanda sulla piattaforma DOL occorre che il candidato sia riconosciuto dal sistema. I cittadini italiani residenti in Italia o all’estero e i cittadini di paesi extra unione europea regolarmente soggiornanti in Italia possono accedervi esclusivamente con SPID, il sistema pubblico di identità digitale. Sul sito dell’agenzia per l’Italia digitale www.agid.gov.it/it/piattaforme/spid sono disponibili tutte le informazioni su cosa è SPID, quali servizi offre e come si richiede.

La piattaforma, che consente di compilare la domanda di partecipazione e di presentarla, ha una pagina principale “domanda di partecipazione” strutturata in 3 sezioni (1-Progetto; 2-Dati e dichiarazioni; 3-Titoli ed esperienze) e in un tasto “presenta la domanda”. Sui siti web del dipartimento www.politichegiovanilieserviziocivile.gov.it e www.scelgoilserviziocivile.gov.it è disponibile la guida per la compilazione e la presentazione della domanda on line con la piattaforma Dol.

Per maggiori informazioni si rimanda al progetto “Aiutare si può” ed al bando nazionale che, sono scaricabili dal sito del comune: www.comunedibibbiena.gov.it.

Un momento importante per il nostro comune. Innanzitutto il fatto che - commenta l’assessore Martina Cipriani - il progetto comunale sia stato accolto è un aspetto di estrema importanza: significa che la nostra attività di programmazione si svolge in modo regolare e attento, cosa per la quale devo ringraziare gli uffici competenti; poi c’è l’aspetto rivolto ai giovani. Quello del servizio civile universale rappresenta una grande opportunità per tutti. Una prima occupazione che insegna il valore dell’impegno nei confronti delle fasce più fragili della società; il sapersi organizzare anche all’interno di un ente pubblico. Insomma, un percorso che lascia tracce importanti nella vita professionale di un giovane che si prepara al mondo del lavoro e alla vita.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Telefonate con offese e insulti omofobi dopo la partecipazione a 4 Ristoranti": il racconto di Mariano

  • Scocca l'ora di Arezzo a 4 Ristoranti: tutto quello che c'è da sapere sulla puntata

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Schianto in moto, muore a 39 anni Thomas Lorenzetti

  • La notte di 4 Ristoranti, Borghese: "Arezzo bellissima. La sua cucina? Forte e decisa, come i suoi abitanti"

  • Insetti in casa: scutigera, perché conviene non ucciderla

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento