CasentinoNotizie

Raccolta fondi della Campaldino Tennis per l'ospedale di Bibbiena

Si moltiplicano le iniziative di raccolta fondi nell'aretino

Continua il concorso di solidarietà della Sud Est, che ha istituito un Iban per raccogliere le donazioni provenienti dal territorio e affrontare con più forza l'emergenza Coronavirus. Si può contribuire attraverso una donazione all'Iban IT 81T01030 14217 000001128461. Nella causale va inserito “Donazione Emergenza Corona Virus oppure COVID-19”.
Ma intanto, in provincia di Arezzo, si registrano altre iniziative di sostegno: per esempio quella della "Campaldino Tennis" di Poppi, che ha istituito una raccolta fondi per l'emergenza Coronavirus, destinata all'ospedale di Bibbiena. In pochi giorni si conta già un fondo di oltre 2000 euro. La raccolta andrà avanti fino a domenica 29 marzo.

"Già in tanti hanno dato il loro contributo - spiega il presidente Lucio Valeri - anche persone non residenti nella nostra vallata. Grazie a tutti per quello che potremo fare per il nostro ospedale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ecco gli estremi per le donazioni:IT95I0311171580000000011064 intestato a U.P. Campaldino Poppi con la causale "aiutiamo il nostro ospedale", oppure utilizzando Pay Pal e la seguente email: campaldinotennis@gmail.com.
La Sud Est ringrazia di cuore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Animali 3D in casa grazie a Google. Come fare e l'elenco completo

  • Tremendo schianto in autostrada: muore a 33 anni

  • "Smettetela di potare gli olivi". Ghinelli duro: "Faremo i controlli". Oggi 3 multe per le "giratine"

  • Inseguimento in zona Tortaia: i carabinieri fermano un 20enne, aveva preso la moto per farsi un giro

  • "In trincea contro il Covid-19: colpisce e uccide lasciando soli i pazienti". La storia di Sara, infermiera aretina a Bologna

  • Coronavirus, 27 nuovi tamponi positivi nell'Aretino. In città due casi

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento