CasentinoNotizie

Arriva il circo e scoppia la polemica: "No allo sfruttamento degli animali"

Sui social è già bagarre: da ieri sera il circo proporrà i suoi spettacoli fino al 23 febbraio

Il Circo di Vienna è approdato in Casentino e la polemica non si è fatta attendere. Le tende sono state montate nei giorni scorsi e ieri sera è andato in scena il primo spettacolo. Le esibizioni andranno avanti fino al 23 febbraio, ma la vista degli animali nelle gabbie ha provocato indignazione in molti casentinesi. 

Ad esprimersi pubblicamente è stato per primo il Coordinamento Antifascista che con un post su Facebook ha scritto:

Esprimiamo la nostra disapprovazione e il nostro rammarico per l’ospitalità che un territorio come il nostro, che vive della biodiversità e del rispetto per la natura e per gli animali che la abitano, darà nei prossimi giorni (fino al 23 febbraio) al Circo di Vienna che impiega animali esotici per il proprio spettacolo. L’utilizzo di animali a fini di intrattenimento è per noi non solo totalmente irrispettoso della loro natura e dei loro bisogni essenziali, ma anche assolutamente diseducativo per le bambine e i bambini che assistono allo spettacolo. 
Prestiamo assoluta attenzione alle lavoratrici e ai lavoratori del settore (la cui incapacità di conversione a circhi senza animali è smentita da realtà come il Cirque du Soleil), ma come antifascisti ci sentiamo in dovere di protestare contro ogni forma di impoverimento culturale della nostra comunità. 
Valuteremo nei prossimi giorni eventuali iniziative di contestazione agli spettacoli che verranno offerti.
Chiediamo intanto alla cittadinanza e alle associazioni del territorio (enpa.arezzo, Legambiente Arezzo, Volontari Canili Casentino, Lo Scudo di Pan Onlus, In Quiete Cooperativa, Parco Nazionale Foreste Casentinesi) di manifestare il proprio eventuale dissenso e chiediamo in ogni caso agli enti preposti e, in particolare, al Comune Di Bibbiena di monitorare, quantomeno, che vengano rigidamente rispettate le leggi inerenti la salute degli animali impegnati nel circo.

L'appello alle altre associazioni del territorio è dunque stato lanciato. Nel frattempo non sono mancate le prese di posizione. Tra questi anche Giampaolo Tellini che scrive: "Sono pianamente d'accordo, credo che tutto ciò squalifichi tutto il Casentino, e il nostro far parte del parco delle foreste casentinesi", E si dfirma così: "Il sindaco di Chiusi della Verna dove San Francesco parlava agli animali".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Intanto sui social, in particolare sui gruppo Facebook del Casentino 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Animali 3D in casa grazie a Google. Come fare e l'elenco completo

  • Tremendo schianto in autostrada: muore a 33 anni

  • "Smettetela di potare gli olivi". Ghinelli duro: "Faremo i controlli". Oggi 3 multe per le "giratine"

  • Inseguimento in zona Tortaia: i carabinieri fermano un 20enne, aveva preso la moto per farsi un giro

  • "In trincea contro il Covid-19: colpisce e uccide lasciando soli i pazienti". La storia di Sara, infermiera aretina a Bologna

  • Coronavirus, 27 nuovi tamponi positivi nell'Aretino. In città due casi

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento