CasentinoNotizie

Ecco due biciclette elettriche per Binario Zero

La consegna direttamente alla stazione di Bibbiena

Anche Estra si è fermata sul Binario 0 della stazione di Bibbiena. Lo ha fatto questa mattina  per consegnare all'amministrazione comunale e al progetto due biciclette elettriche.

Sono intervenuti il sindaco di Bibbiena, Filippo Vagnoli; l'assessore a turismo cultura e scuola, Francesca Nassini e il presidente di Estra, Francesco Macrì.

 “La stazione è il luogo dove le storie s'incrociano - ha commentato Macrì. Lo è anche in questo caso. Sul Binario Zero transitano narrazioni di turismo, ambiente, energia, integrazione sociale, sviluppo economico. Oggi questa stazione e questo binario raccontano Bibbiena e il Casentino, in una sintesi che vede protagonista un'intera comunità: istituzioni, fondazioni bancarie, cooperative sociali, aziende. Tra queste anche Estra che  non ha voluto solo complimentarsi con chi ha avuto l'idea e realizzato il progetto ma anche sostenerlo concretamente. Le bici elettriche sono un simbolo di energia e ambiente, di movimento e salute. Anche il "treno" di Estra si ferma su questo binario zero, simbolo di un nuovo inizio  di una diversa e positiva cultura ambientale e sociale”.

Il sindaco di Bibbiena Filippo Vagnoli ha ringraziato Estra per la disponibilità ad investire, anche in questo modo sui territori e ha detto: “Quella di Estra è una collaborazione che va avanti da tempo. Ricordo in proposito le bici donate al Museo Archeologico e a disposizione di turisti e cittadini che stanno avendo un grandissimo successo. Ma è importante rammentare anche le due colonnine per la ricarica delle auto elettriche. Nell’ottica di una smart city – uno dei progetti che vorremmo come giunta portare avanti – questi sono passaggi fondamentali. La collaborazione di Estra è molto importante”.

Binario zero è un progetto che propone azioni innovative nel quartiere e nel territorio  come il portierato sociale di quartiere, promozione prodotti tipici, del territorio e delle sue specificità.

La rete del progetto Binario zero è attualmente composta da: Comune di Bibbiena, Regione Toscana, Outdoor Casentino (cooperativa In Quiete, cooperativa Oros, Associazione Dante’s Valley, Consorzio Coob, cooperativa Betadue), L.f.i., associazione Nata, Prospettiva Casentino, Centro Italiano della Fotografia d’Autore, Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi.
Binario Zero è un progetto realizzato col contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze. 

Potrebbe interessarti

  • Insetti in casa: scutigera, perchè conviene non ucciderla

  • Le Vertighe: la storia del santuario e dell'immagine di Maria, patrona dell'autostrada

  • Smartphone, occhio al virus FinSpy che spia i nostri cellulari

  • Come pulire il pelo dei nostri amici a quattro zampe. I consigli

I più letti della settimana

  • Sagre e feste paesane: un calendario completo per non perderne nessuna

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Cade dalle scale e muore: tragedia in provincia di Arezzo

  • Rave party abusivo: irrompono carabinieri e polizia, 70 ragazzi denunciati. Cinque sono aretini

  • Ragazza di 25 anni si schianta contro il guard rail sul ponte della Meridiana

  • Insetti in casa: scutigera, perchè conviene non ucciderla

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento