CasentinoNotizie

Agoghè 2019 nelle montagne casentinesi. Ducci: "Manifestazione preoccupante e da rifiutare"

La manifestazione si ispira al regime di educazione spartana basato sull’allenamento alla guerra, sulla separazione dalle famiglie, sulla lealtà di gruppo

Eleonora Ducci

"Sono molto preoccupata".
E' il sindaco di Talla Eleonora Ducci a prendere posizione e schierarsi contro “Agoghè 2019”, la tre giorni nazionale organizzata da “Azione studentesca” dove vengono chiamati a raccolta giovani militanti della destra sociale e in programma a fine luglio in Casentino.
 

“Guardo a questo evento - spiega Eleonora Ducci - con preoccupazione le montagne casentinesi sono storicamente montagne di resistenza, dove si è lottato per i valori di libertà e di pace e dove è davvero impensabile che si possa fare propaganda per un ritorno ad ideali ormai sconfitti. Sono tante le persone che hanno sacrificato la propria vita per combattere ciò che oggi con il raduno casentinese Agoghè 2019 viene riproposto, e proprio per omaggiare e tenere viva la loro memoria  stiamo lavorando con singoli e associazioni  all’organizzazione di un evento parallelo che negli stessi giorni attraverso musica, letture e incontri tenga viva la fiamma degli ideali antifascisti e faccia appello allo spirito di solidarietà, libertà e accoglienza dei casentinesi. Quello di Agoghé è anche solo nel nome un messaggio che le istituzioni devono rifiutare : proprio a Sparta chi non corrispondeva ai canoni fisici in tenera età veniva eliminato ed emarginato, si narra fosse gettato letteralmente da una rupe, mentre   gli altri accedevano alla formazione chiamata proprio Agoghè. Mi auguro che le istituzioni lancino un messaggio di rifiuto verso certi linguaggi e verso certe iniziative, ribadendo i valori di inclusione e pace che ad ogni istituzione devono appartenere. Credo che sia doveroso”.

 
“Agoghè”, nome da cui trae ispirazione il movimento studentesco, nell’antica Grecia era un rigoroso regime di educazione spartana basato sull’allenamento alla guerra, sulla separazione dalle famiglie, sulla lealtà di gruppo. A questa scuola si ispira “Azione studentesca” l’organizzazione giovanile di Fratelli d’Italia che quest’anno dal 26 al 28 luglio si riunirà nel campo nazionale organizzato proprio nelle montagne casentinesi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Io sto con Walter". Pioggia di adesioni, dopo Sofri arriva la solidarietà di Scanzi: "Tieni duro"

  • Schianto fra auto, sette feriti: bimbo di 4 anni gravissimo. Altri due bambini coinvolti

  • Lieve scossa di terremoto ad Arezzo: epicentro nella zona di Olmo

  • Schianto lungo la regionale 71: strada temporaneamente chiusa. Due feriti

  • Guida 2020 de L'Espresso: due ristoranti della provincia di Arezzo con il "cappello". Tutti i top della Toscana

  • Scontro tra un furgone e una motocicletta: terribile schianto in via Aretina

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento